Crema di ceci con "mandorlotta"

INGREDIENTI

200 gr. di ceci cotti

200 gr. di ricotta di mandorle

1 rametto di salvia

1 rametto di rosmarino

1 spicchio d’aglio

1 foglia d’alloro

1 pianta di radicchio lungo

2 coste di sedano

1 finocchio

Olio evo

Limone

Sale

PROCEDIMENTO

In un pentolino mettiamo 2-3 cucchiai d’olio con l’aglio schiacciato, rosmarino, salvia, l’alloro e facciamo una profumata.

Mettiamo nel mixer i ceci cotti, la ricotta di mandorla,l’olio della profumata e frulliamo tutto sino ad ottenere una crema liscia. Nel caso ci fosse la necessità di aggiungere del liquido, potete usare l’acqua di cottura dei ceci o del latte di mandorla non dolcificato. Sistemate di sale.

Accompagnare la crema con le verdure condite con olio e limone.



MANDORLOTTA


INGREDIENTI

200 gr. di mandorle

1 l. d’acqua

4-5 cucchiai di acidulato di riso o 2 cucchiai di succo di limone

Pizzico di sale

Frullatore

Colino a trama piccola

Termometro

Telo di lino

PROCEDIMENTO

Se avete le mandorle già pelate le mettiamo in ammollo con 500 ml. di acqua per una notte (almeno per 8 ore)

Se invece avete le mandorle con la buccia, le immergiamo in acqua bollente per un minuto e le coliamo, schiacciandole con le dite togliamo la buccia: l’ operazione è facile e veloce.


Frulliamo le mandorle con la sua acqua di ammollo e frulliamo per 3 minuti circa;  aggiungiamo ancora 500 ml. di acqua e frulliamo ancora per un minuto. Versiamo il “latte” ottenuto in un pentolino, e a fiamma bassa, lo portiamo ad una temperatura di 85° controllata con un termometro; spegniamo e versiamo nel pentolino l’acidulato di riso o il limone  mescolando bene. Lasciare raffreddare.

Foderiamo un colino con un telo di lino appoggiandolo ad una terrina; filtriamo la  “cagliata” eliminando l’acqua, e, mantenendo il colino appoggiato sulla terrina, la mettiamo in frigo per un paio d’ore, il tempo di farla colare per bene. A questo punto il nostro formaggio di “mandorlotta” e pronto per essere utilizzato. Possiamo aggiungere aromi e sale per preparare  delle creme salate, oppure  possiamo lasciarla al naturale utilizzandola come ingrediente per dolci al cucchiaio e torte. 

Discussione

6 Commenti